Ace Attorney Wiki
Advertisement


Miles Edgeworth è un procuratore capo dell'ufficio del pubblico ministero. Durante i suoi primi quattro anni come procuratore, ha avuto un record di vittorie perfette nei processi ed era disposto a fare qualsiasi cosa per ottenere un verdetto di colpevolezza per l'imputato. La sua sconfitta in tribunale per mano del suo amico d'infanzia Phoenix Wright fu l'inizio di una serie di cambiamenti sismici nel suo atteggiamento nei confronti della sua professione. Ha anche lasciato due volte, solo per tornare ogni volta con una nuova visione di come ha condotto la sua vita.

Al tempo dei processi Mask☆DeMasque, era diventato un procuratore internazionale che aveva perseguito in altri cinque paesi, oltre ad essere conosciuto come il miglior procuratore in patria. Il suo obiettivo come procuratore è cercare la verità sopra ogni altra cosa e usare il potere della legge per salvare le persone.

Gioventù[]

All'inizio del 2001, quando Edgeworth aveva nove anni, qualcuno gli rubò i soldi del pranzo. Il sospettato all'epoca era il compagno di studi Phoenix Wright, che aveva saltato l'educazione fisica. quel giorno a causa di un terribile raffreddore. Il giorno successivo si tenne un processo in classe con Wright come imputato. Tutti gridavano che Wright era il colpevole, ma sia Edgeworth che Larry Butz, un altro compagno di classe, lo difesero, dicendo che nessuno aveva alcuna prova che fosse responsabile. Finì il processo in classe ei tre ragazzi divennero amici quasi inseparabili. Edgeworth ha dedotto che Butz fosse il ladro, ma ha ammirato il modo in cui il ragazzo aveva difeso Wright, quindi ha lasciato andare la questione. Edgeworth parlava spesso con i suoi amici di suo padre, il famoso avvocato della difesa penale Gregory Edgeworth, che adorava.

Edgeworth è stato un allievo molto brillante e ha vinto premi a scuola per varie attività come gare di golf, scrivere saggi e suonare il flauto.[3] Anche allora, odiava le luci della ribalta e confutava tutti i riconoscimenti e i premi che riceveva. Tuttavia, è scoppiato in lacrime quando ha fallito in un compito, come il suo tentativo di origami, [4] e ha fatto di tutto per assicurarsi che il suo prossimo tentativo avesse successo.

Caso DL-6[]

Tra il dicembre 2000 e il dicembre 2001, Edgeworth sarebbe andato al tribunale distrettuale per assistere a uno dei processi di suo padre. Gregory stava discutendo una causa contro l'imbattuto procuratore Manfred von Karma. Nel corso del processo, Gregory accusò von Karma di aver falsificato prove e il 28 dicembre 2001 dimostrò che il pubblico ministero aveva estorto una confessione al suo cliente. Per questo motivo, von Karma ha ricevuto la sua prima e unica penalità. Tuttavia, von Karma vinse ancora e il cliente di Gregory, Jeffrey Master, fu dichiarato colpevole.

Dopo che il tribunale è stato aggiornato, gli Edgeworth sono usciti dal tribunale attraverso un ascensore, accompagnati dall'ufficiale giudiziario Yanni Yogi. Verso le 14:00, un terremoto ha colpito il tribunale e ha interrotto l'alimentazione, lasciando Yogi e gli Edgeworth intrappolati nell'ascensore con poco ossigeno. Durante il blackout di cinque ore, Yogi iniziò a farsi prendere dal panico e attaccò Gregory. Miles ha sentito una pistola sotto i suoi piedi e l'ha lanciata contro l'ufficiale giudiziario, sperando di impedirgli di uccidere suo padre. Risuonò un solo colpo di pistola e il ragazzo cadde privo di sensi. L'ultima cosa che ha sentito è stato un urlo demoniaco che lo avrebbe perseguitato per i successivi 15 anni. Si è svegliato all'interno di un ospedale; a quel punto, Gregory Edgeworth era morto, colpito a morte al cuore dalla pistola di Yogi. Miles ha sviluppato una paura mortale dei terremoti e degli ascensori a causa dell'incidente.

La polizia ha chiamato una medium, Misty Fey, per trovare l'assassino. Ha incanalato Gregory, che ha accusato Yogi dell'omicidio. Yogi è stato successivamente processato, con Robert Hammond che lo difendeva. Tuttavia, Yogi ha finto una pazzia temporanea e ha ottenuto un verdetto di non colpevolezza. La richiesta di follia, tuttavia, ha rovinato la sua reputazione, con la sua fidanzata che si è suicidata poco dopo l'incidente. Nel frattempo, i media hanno scoperto di Misty Fey e lo scandalo che ne è derivato ha rovinato la reputazione della sua famiglia. Miles successivamente sviluppò un odio per gli avvocati della difesa e i medium spirituali, definendo Misty Fey una "frode".

Miles fu quindi preso sotto l'ala di Manfred von Karma, che lo addestrò a diventare uno spietato pubblico ministero come lui. Attraverso questo, Miles ha incontrato la giovane figlia di Manfred, Franziska, con la quale avrebbe sviluppato un legame forte e condiviso simile a un fratello.

Carriera legale[]

Prima investigazione[]

Dopo aver superato l'esame di avvocato, Miles Edgeworth è entrato a far parte dell'ufficio del procuratore distrettuale all'età incredibilmente giovane di 20 anni. Normalmente non si sarebbe presentato in tribunale in una fase così precoce della sua carriera. Tuttavia, ha avuto la sua occasione quando, durante il processo a Mack Rell, l'imputato ha accusato il pubblico ministero, Byrne Faraday, di essere il grande ladro Yatagarasu e gli ha ordinato di uccidere Deid Mann, la vittima del caso. Edgeworth avrebbe dovuto sostituire Faraday a causa del conflitto di interessi da parte di Faraday, ma prima che Edgeworth potesse iniziare il suo processo, sia Faraday che Rell furono uccisi durante l'intervallo. Fu durante le indagini sui loro omicidi che Edgeworth incontrò per la prima volta la figlia di Byrne Kay Faraday, il detective veterano Tyrell Badd e il detective alle prime armi Dick Gumshoe, con quest'ultimo uno dei principali sospettati degli omicidi. All'inizio Badd congedò Edgeworth, ma alla fine l'abilità logica del giovane procuratore gli fece guadagnare il rispetto di Badd. Edgeworth alla fine ha scoperto che Calisto Yew, l'avvocato difensore del caso, era lo Yatagarasu e il vero assassino, ma si è scoperto che era anche un agente dell'anello di contrabbando che aveva ordinato la morte di Mann. È scappata sparando a Edgeworth, che ha evitato di essere ucciso solo dal tempestivo intervento di Kay. Gumshoe rimase così colpito da Edgeworth che giurò di restare dalla parte del giovane pubblico ministero da quel giorno in poi, con grande fastidio di quest'ultimo.

Primo processo[]

Dopo la precedente falsa partenza, Edgeworth ha finalmente ottenuto il suo debutto in aula. Il suo avversario era l'avvocato difensore Mia Fey, anche lei nuova in aula. Il suo caso era contro Terry Fawles, accusato di aver ucciso il sergente Valerie Hawthorne, una poliziotta che aveva testimoniato contro Fawles cinque anni prima del caso. L'arroganza di Edgeworth era particolarmente evidente in questo processo, poiché si riferiva ripetutamente alla giovinezza e all'inesperienza di Fey, nonostante fosse lui stesso inesperto e persino più giovane di lei. A un certo punto, l'ha definita una "bambina alle prime armi" solo perché aveva preso il sopravvento; mentre Edgeworth è noto per usare attacchi ad hominem, non è mai stato così dispregiativo nei confronti di una donna prima o dopo.

Edgeworth ha utilizzato altre tattiche discutibili nel processo, inclusa la negazione intenzionale di informazioni che si sarebbero rivelate preziose per la difesa, come la vera identità della testimone chiamata "Melissa Foster", che in realtà era Dahlia Hawthorne. Il processo finì bruscamente in un disastro quando Fawles si suicidò sul banco dei testimoni ingerendo del veleno. Edgeworth in seguito lo avrebbe definito il suo peggior incubo in tribunale. Nel frattempo, il testimone e vero colpevole ha lasciato il tribunale con un sorriso subdolo sul volto.

Voci di frode[]

Negli anni successivi iniziarono a circolare voci su Edgeworth, riguardanti accordi sottobanco, prove fabbricate e indagini illegali. Edgeworth divenne noto come un "avvocato demone" sui giornali locali. Il suo vecchio amico Phoenix Wright se ne accorse e tentò di contattarlo, ma ignorò i tentativi di Wright. Edgeworth ha accumulato un record di vittorie perfetto e ha condannato alcuni casi di alto profilo, come l'assassino Sirhan Dogen.[5]

Nel 2015, Edgeworth è stato perseguito contro Joe Darke per l'incidente SL-9. Darke è stato accusato di aver ucciso Neil Marshall, che doveva essere il pubblico ministero contro Darke per una serie di altri omicidi. A causa di prove incriminanti, Darke è stato condannato, ma abbondavano le voci di loschi affari riguardanti le prove. Con tutti tranne uno degli investigatori dell'incidente che sono stati licenziati o retrocessi, Edgeworth è stato sottoposto a un controllo ancora maggiore da parte del pubblico. Come risultato dell'incidente, Edgeworth ha conosciuto uno dei detective, Lana Skye, insieme a sua sorella minore Ema. Dopo l'incidente, Lana è diventata procuratore capo. Edgeworth credeva che Lana si sarebbe presa cura di lui per i prossimi due anni.

Prima sconfitta[]

Edgeworth ha mantenuto un record di vittorie perfetto fino a quando non ha incontrato Wright in tribunale nel 2016, con Maya Fey come imputata accusata di aver ucciso sua sorella maggiore Mia. Successivamente, un testimone, Redd White, ha invece attribuito l'omicidio a Wright, e Wright si è difeso in tribunale contro Edgeworth. A differenza della maggior parte dei precedenti avversari di Edgeworth, che si sarebbero piegati alle sue tattiche intimidatorie, Wright ha perseverato e ha continuato a combattere. Tuttavia, Edgeworth non si è arreso, volendo preservare il suo perfetto record di vittorie. Tuttavia, White alla fine ha confessato l'omicidio e Edgeworth è rimasto devastato poiché il suo record di vittorie perfetto era stato battuto.

Seconda sconfitta[]

Edgeworth e Wright si affrontarono di nuovo nel processo a Will Powers per l'omicidio di Jack Hammer. Il processo ha introdotto l'anziana testimone Wendy Oldbag, che si è subito innamorata di Edgeworth, con grande sgomento di quest'ultimo. L'antipatia di Edgeworth per la donna era tale che non protestò contro il suggerimento di Wright che Oldbag fosse l'assassino. Il secondo giorno del processo, l'innocenza di Powers divenne più certa con Wright che esponeva più contraddizioni nelle testimonianze dei testimoni; il giudice ha successivamente chiesto a Edgeworth di riconsiderare la sua posizione. Al terzo giorno del processo, Edgeworth stava avendo una crisi di coscienza. Ha costretto l'ultima testimone, Dee Vasquez, a testimoniare su ciò che aveva fatto dopo aver trovato il corpo. Ciò ha permesso a Wright di esporre un'ultima contraddizione che implicava Vasquez come il vero assassino. Dopo il processo, Edgeworth si è avvicinato a Wright, che lo ha ringraziato per averlo aiutato. Edgeworth ha ribattuto che Wright gli aveva fatto provare "sentimenti inutili" di "disagio" e "incertezza", e lo ha avvertito di non mostrare mai più la sua faccia davanti a lui.

Il fantasma del caso DL-6[]

Alla vigilia di Natale, Edgeworth ha ricevuto una lettera da Robert Hammond per incontrarlo a Gourd Lake. I due uomini fecero un giro in barca fino al centro del lago, finché all'improvviso Hammond giurò vendetta su Edgeworth per avergli rovinato la vita e sparò due volte in acqua. Poi è caduto nel lago e ha nuotato via, lasciando Edgeworth sconcertato da ciò che era appena accaduto, pensando che l'uomo si fosse appena suicidato. Stordito, Edgeworth raccolse la pistola che l'uomo si era lasciato dietro. Quando è tornato a riva, è stato arrestato perché sospettato dell'omicidio di Hammond, con le impronte digitali che aveva appena messo sulla pistola come prova.

Wright ha scoperto l'arresto e si è offerto di rappresentare Edgeworth in tribunale, ma ha rifiutato. Wright ha comunque indagato sul crimine, insieme a un preoccupato detective Gumshoe. Wright ha visto che il caso aveva una connessione con l'incidente DL-6 e Misty Fey, ed è tornato a Edgeworth. Impressionato dalla sua capacità di raccogliere informazioni, Edgeworth ha ammesso che semplicemente non voleva coinvolgere Wright nel caso, ma ora che lo era comunque, Edgeworth ha finalmente accettato che Wright lo difendesse. Edgeworth sapeva che Manfred, il procuratore del caso, non avrebbe ceduto per il suo bene, poiché avrebbe fatto qualsiasi cosa per un verdetto di colpevolezza.

Le implacabili tattiche di Manfred gli hanno permesso di assumere il controllo completo del processo, fino a quando la co-avvocato di Wright Maya Fey, che Edgeworth aveva perseguito mesi prima, ha insistito con insistenza su un testimone, facendola arrestare per oltraggio alla corte. Questa azione ha permesso a Wright di ribaltare il caso per aggiornare il processo, e in cambio Edgeworth ha pagato la cauzione di Maya. Il giorno dopo, Larry Butz mise un altro freno ai piani di Manfred irrompendo improvvisamente a testimoniare. Ciò ha permesso a Wright di individuare il luogo e l'ora reali dell'omicidio, accusando il vecchio proprietario del negozio di barche di aver ucciso Hammond nel suo negozio di barche e poi fingendosi l'avvocato difensore sulla barca. Il giorno successivo, Wright ha accusato l'uomo di essere Yanni Yogi, in cerca di vendetta, e Yogi alla fine ha confessato la sua vera identità e l'omicidio. Il giudice ha dichiarato Edgeworth non colpevole.

Tuttavia, Edgeworth ha sollevato un'obiezione, non al verdetto in sé, ma all'omicidio di suo padre, che pensava di aver ucciso durante il DL-6. Wright sapeva che qualcosa non andava e lo ha difeso nel processo successivo, che è stato istituito immediatamente a causa della prescrizione che fissava il termine per la risoluzione del caso DL-6 quel giorno. Wright ha indicato Manfred come il vero assassino; Miles Edgeworth aveva effettivamente sparato accidentalmente alla spalla del pubblico ministero attraverso il finestrino dell'ascensore, e poi Manfred aveva ucciso l'inconscio Gregory Edgeworth nella sua rabbia. Miles Edgeworth è stato dichiarato non colpevole per l'omicidio di suo padre e Manfred von Karma è stato arrestato. Wright, Edgeworth e tutti gli altri che lo avevano aiutato, hanno celebrato la vittoria - anche se piuttosto goffamente nel caso di Edgeworth - con Larry Butz che ha finalmente ammesso di aver rubato i soldi del pranzo di Edgeworth 15 anni fa.

Scegliere la "morte"[]

Angosciato e confuso da tutto ciò che gli era successo, Edgeworth scrisse un'apparente nota di suicidio in cui si leggeva: "Il procuratore Miles Edgeworth sceglie la morte". Un fattorino ha scoperto questa nota mentre Edgeworth lasciava l'America per scoprire cosa significasse veramente essere un pubblico ministero. La nota ha portato tutti a credere che Edgeworth si fosse davvero suicidato, e alla fine Wright ha deciso che l'Edgeworth che aveva conosciuto da bambino era morto molto prima, sostituito da un codardo che si è tolto la vita per un record di vittorie. Nel frattempo, Franziska von Karma, avendo sentito parlare delle sconfitte di Edgeworth e di suo padre per mano di Wright, è tornata in America, sperando di dimostrarsi superiore a Edgeworth picchiando Wright in tribunale.

In realtà, Edgeworth aveva lasciato l'America nel tentativo di dare un senso a tutto ciò che gli era successo e per capire cosa significasse veramente essere un pubblico ministero. Ha segretamente aiutato con le indagini di Gumshoe sulla morte del direttore del circo del Berry Big Circus Russell Berry per telefono, consigliando al detective di ordinare una perquisizione a sorpresa nella stanza di Acro. Franziska, che era il pubblico ministero per il processo, ha condotto la perquisizione vera e propria, ma si è infuriata quando ha scoperto che la perquisizione l'aveva inavvertitamente fatta perdere, sebbene sia Wright che Franziska non fossero a conoscenza del coinvolgimento di Edgeworth. Dopo il processo, Edgeworth ha detto a Gumshoe di non essere troppo duro con Acro.

Ritorno in America[]

nel marzo 2018, Edgeworth è tornato a Los Angeles e ha incontrato Wright e Franziska, anche se nessuno dei due era particolarmente felice di rivederlo. Sebbene inizialmente avesse pianificato di aiutare Wright, Franziska è stata uccisa a colpi di arma da fuoco il giorno successivo e ha dovuto essere ricoverata in ospedale, e Edgeworth ha preso il suo posto in tribunale. Oltre a rivivere l'orrore di Wendy Oldbag sul banco dei testimoni, Edgeworth aveva il processo sotto il suo completo controllo, mentre Wright sembrava particolarmente disperato di attribuire l'omicidio ad Adrian Andrews. Andrews ha cercato di invocare il silenzio, spingendo Edgeworth a rivelare i problemi di dipendenza di Andrews con altre donne per convincerla a testimoniare. Dopo che il tribunale è stato aggiornato, Edgeworth ha notato una carta che Andrews aveva distrattamente rimosso dalla scena del crimine e l'ha riconosciuta come un biglietto da visita di un assassino chiamato Shelly de Killer.

La verità era ormai chiara: l'imputato, Matt Engarde, aveva assunto de Killer per assassinare Juan Corrida. Wright ha anche detto a Edgeworth che de Killer stava trattenendo Maya Fey per un riscatto. Edgeworth accettò di aiutare Wright, promettendo di organizzare una squadra di soccorso per localizzare Maya, ma nel frattempo toccava a Wright capire il vero significato della sua carriera. Alla fine si scoprì che De Killer si trovava a Engarde Mansion, ma era già partito con Maya quando arrivò la polizia.

Mentre l'inseguimento continuava il giorno successivo, Edgeworth aiutò Wright a fermare il processo. Edgeworth alla fine chiamò de Killer come testimone via radio, ma questo fallì quando l'assassino affermò che Andrews lo aveva assunto. Tuttavia, Franziska von Karma irruppe in aula con prove che permisero a Wright di informare de Killer che Engarde aveva registrato segretamente l'assassinio per poi ricattare l'assassino. Dopo aver giurato una sanguinosa vendetta contro Engarde, che quasi immediatamente ha confessato il suo crimine per proteggersi dall'assassino, de Killer ha rilasciato Maya.

Dopo la condanna di Engarde, una confusa Franziska ha lasciato il paese. Edgeworth l'ha incontrata all'aeroporto e le ha detto che non avrebbe simpatizzato con lei se avesse deciso di lasciare la sua carriera. Edgeworth ha poi lasciato lui stesso l'America per studiare diritto internazionale. Ernest Amano, un vecchio amico di Manfred von Karma, usò i suoi contatti per finanziare gli studi di Edgeworth all'estero.

Navigazione[]

Phoenix Wright: Ace Attorney - Personaggi
Banco di prova Larry Butz · Mia Fey · Giudice · Winston Payne · Frank Sahwit · Cindy Stone · Phoenix Wright
Un caso paranormale Fattorino · Charley · Miles Edgeworth · Maya Fey · Mia Fey · Misty Fey · Marvin Grossberg · Dick Gumshoe · Giudice · April May · Redd White · Phoenix Wright
La caduta del samurai Charley · Miles Edgeworth · Giudice Oscuro · Maya Fey · Mia Fey · Dick Gumshoe · Cody Hackins · Jack Hammer · Giudice · Sal Manella · Manuel · Mr. Monkey · Penny Nichols · Wendy Oldbag · Will Powers · Principessa Rosa · Samurai d'Acciaio · Dee Vasquez · Phoenix Wright
Ombre del passato (Fattorino) · Sbirrotto · Larry Butz · Charley · Capo · Blaise Debeste · Gregory Edgeworth · Miles Edgeworth · Maya Fey · Mia Fey · Gourdy · Marvin Grossberg · Dick Gumshoe · (Cody Hackins) · Lotta Hart · Polly Jenkins · Giudice · Missile · (Penny Nichols) · (Wendy Oldbag) · (Winston Payne) · Principessa Rosa · Polly · (Will Powers) · Samurai d'Acciaio · Manfred von Karma · Phoenix Wright · Yanni Yogi · Robert Hammond
Rinascita dalle Ceneri Jean Armstrong · Billy · Sbirrotto · Charley · Capo · Joe Darke · Miles Edgeworth · Maya Fey · Mia Fey · Damon Gant · Bruce Goodman · Dick Gumshoe · Giudice · Manfred von Karma · Jake Marshall · Neil Marshall · Mike Meekins · Wendy Oldbag · Ema Skye · Lana Skye · Angel Starr · Samurai d'Acciaio · Phoenix Wright
Advertisement